Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza degli utenti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

sinthesi_mvc_1C’era una volta un mondo atavico, rurale, quasi sospeso nel tempo e indifferente a quanto avveniva nei grandi centri urbani.
E’ il mondo di Fellini in Amarcord, quello di Bertolucci in Novecento e quello raccontato da Olmi in più di un’occasione: un microcosmo contadino fatto di tempi ciclici e prestabiliti, i quali segnano il ritmo di una vita semplice, faticosa, manuale, fisica che si svolge su ritmi e prassi consolidati.

Tutto ciò oggi è pressoché sfumato: i tempi di vita e di lavoro sono diversi, si sovrappongono in continuazione e, soprattutto, l’economia globale valorizza sempre meno il lavoro e la vita nei campi, della quale non rimangono che bozzoli di memoria gelosamente conservati da chi quel tempo l’ha vissuto, da chi nei campi e nei casolari ci ha trascorso intere giornate. Non tutto è andato perduto però. Tra il mare dell’est e la pianura padana, a 10 km da Ravenna, 20 da Forlì e 5 da Russi, si nota una piccola goccia nel mare farraginoso dell’oblio: è il Museo della Vita Contadina di San Pancrazio, un piccolo e antico centro in quel di Romagna, un vero e proprio spazio adibito a raccolta di tutti quegli oggetti testimoni della fatica e del lavoro quotidiano di artigiani, contadini e braccianti. Strumenti testimoni di tradizioni popolari ancora vive nell’immaginario della gente del luogo e gentilmente concessi da chi è stato protagonista diretto di quel passato.

Phase_tw7-bigTerminata la fase di qualifica, iniziano le consegne della nuova serie di servosistemi integrati TW7. Il nuovo servosistema integrato e’ in grado di erogare 20 kW e 60 Nm continui, 30 kW in sovraccarico. Il sistema e’ raffreddato ad acqua con un singolo circuito che condiziona tanto il motore quanto l’azionamento integrato che raggiunge quindi livelli di compattezza e densità di potenza estremi, rendendo questo prodotto ideale per applicazioni di potenza elevata in spazi contenuti e rendendo possibile l’eliminazione del quadro elettrico, nonché applicazioni semoventi, veicolari o su tavole rotanti, grazie alle connessioni minimizzate ed al controllo tramite bus di campo. Il servosistema viene fornito con resolver ovvero encoder assoluto mono o multigiro integrato nel motore.

Pagina 35 di 35

.